martedì 24 luglio 2007

9 - Gran Bretagna in camper – Liverpool – Chester – Bath – Stonehenge – Salisbury

Sabato 13 Agosto – Dopo aver salutato i nostri compagni di viaggio milanesi, partiamo per Glasgow percorrendo la strada panoramica interna A82. Nella parte iniziale attraversiamo la zona montuosa delle Grampian mountains, caratterizzata da paesaggi magnifici, e poi costeggiamo il Loch Lomond, con numerosi isolotti: per me è il lago britannico più bello, in assoluto. La strada però è stretta e tortuosa, difficile per il camper. Proseguiamo per Liverpool e ci fermiamo a pernottare in una stazione di servizio.

Domenica 14 Agosto - La zona di Liverpool che vediamo non ha nulla di affascinante, anzi! Proseguiamo e ci fermiamo a Chester: visitiamo la cittadina, circondata da mura, e la cattedrale. Dopo qualche giro per acquisti e pranzo ripartiamo diretti verso il Galles. Superata Birmingham, percorriamo una strada panoramica lungo il parco naturale di Brecon Beacons, fino ad arrivare vicino a Swansea, dove la nostra amica e compagna di viaggio Pa, da ragazza, ha soggiornato presso una famiglia, per migliorare la sua conoscenza della lingua inglese. Dopo una visita sommaria, ripartiamo e pernottiamo in una stazione di servizio verso Cardiff. Siamo in pendenza, nonostante i tentativi di migliorare la posizione del camper, e la cosa m’infastidisce! Ho la sensazione di soffrire di mal di mare e le pentole non stanno ferme!
Lunedì 15 Agosto – Partiamo e arriviamo a Bath. Bellissima cittadina con bagno termale, fondata dai romani. Dopo una visita accurata, pranziamo in un ristorante italiano dove mangiamo solo “decentemente”. Proprio vero che anche la nostra cucina all’estero viene modificata e diventa un ibrido indefinibile. Proseguiamo per STONEHENGE dove andiamo a visitare il monumento preistorico del circolo delle pietre, il più importante sito megalitico. Si trova nella piana di Salisbury ed è composto da una serie di grosse pietre, disposte a formare una struttura circolare con un allineamento, dal significato particolare, ai punti di solstizio ed equinozio.Non è ancora ben chiaro il suo uso: alcuni sostengono si tratti di un antico osservatorio astronomico, altri di un altare pagano, e ne fanno risalire l’edificazione, in modo leggendario, a Mago Merlino. Il luogo, per l’aura di mistero e leggenda che lo circonda è meta non solo di numerosi turisti ma anche di gruppi neopagani o neo-druidi. A me ha fatto un certo effetto: ho percorso tutto l’itinerario sfogliando la guida e ricordando ciò che avevo letto, sui suoi misteri e sul destino di coloro i quali l’avevano esaminato e studiato a fondo, restandone quasi ammaliati. Proseguiamo per Salisbury, visitiamo la cittadina che presenta angoli molto belli e… anche qui, incontriamo di nuovo il compagno di classe di Ale! Ci affrettiamo verso la cattedrale, con l’orologio più antico d’Inghilterra, molto affascinante, e fortunatamente riusciamo a visitarla poco prima della chiusura. Riusciamo a pernottare in un campeggio vicino, piccolo ma ben organizzato.
© Anna - righeblu ideeweekend
[foto da google]

ITINERARI: Camper - Tappe di avvicinamento - Dover, Canterbury, Greenwich - Londra1 - Londra2 - Stratford u.A, Warwich, York - Edimburgo, Stonehaven - Inverness, Skye - Liverpool, Chester, Bath, Stonehenge, Salisbury - Tappe di ritorno

2 commenti:

Jelly ha detto...

Come sempre bellissime foto e bellissimi posti! Che bel viaggio!

anna ha detto...

Ciao Jelly, grazie! La maggior parte delle foto, nei post del viaggio in questione, sono prese da vari siti perchè le mie, del '94, non erano di buona qualità! Comunque sì, è stato davvero un bel viaggio!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails